Libri da gustare
   
 
biblioteca enogastronomica e di territorio appuntamenti in biblioteca associazione culturale Ca sj'Amis i 20 titoli in concorso vota i 5 titoli preferiti decimo salone storico delle passate edizioni contatti
 
 

La Ca dj’Amis
Associazione Culturale Ca dj’Amis www.cadjamis.it


scarica il logo
a colori
sito
   
ca dj'amis

L’Associazione Culturale Ca dj’Amis compie quest’anno 30 anni di vita operosa e lungimirante. Fondata nel 1975 da Claudia Ferraresi, pittrice, giornalista, critico d’arte e donna del vino, la Ca dj’Amis ha portato avanti negli anni un’attività coerente di valorizzazione della cultura del territorio che ha contribuito alla crescita e allo sviluppo di un turismo culturalmente motivato. È un luogo storico dove si possono trovare immagini vecchie e nuove delle Langhe. I locali ospitano i quadri di Claudia Ferraresi, i volumi della Biblioteca permanente “Libri da Gustare”, le collezioni di bottiglie datate e istoriate, documenti antichi preziosi e inusuali, oggetti d’uso da collezione.

La Ca dj’ Amis organizza incontri aperti al pubblico per incentivare il recupero e la valorizzazione delle migliori tradizioni legate all’ambiente, alla cultura popolare, al folklore, alla gastronomia, all’enologia e alla microstoria, con particolare attenzione alle minoranze etniche e linguistiche.
Questi gli scopi istituzionali che sono stati perseguiti con iniziative di varia natura e, in particolare, attraverso l’istituzionalizzazione de “I Ristoranti delle Tavolozza” Tavolozza Gastronomica delle Regioni. Un sodalizio di approfondimento e scambio tra le più significative aree enogastronomiche italiane e internazionali. L’educazione alimentare e la salvaguardia dei prodotti tutelati sono l’obiettivo principale della ricerca scientifica attenta che I Ristoranti della Tavolozza portano avanti.

I più importanti uomini di cultura hanno varcato la soglia della nostra Ca e hanno partecipato alle numerose iniziative con contributi indimenticabili. Attraverso l’appuntamento annuale della consegna della Ciao d’la Ca l’Associazione vuole esprimere il proprio riconoscimento per il lavoro di un “amico speciale” per la valorizzazione del territorio inteso come radice dell’uomo.

 

La Ciao d’la Ca

La Ciao d'la Ca 2013 sarà consegnata venerdì 7 giugno 2013 a Magda Antonioli, Giorgio Faletti, Licia Granello

La motivazione del riconoscimento recita: "Con la Ciao d'la Ca si entra fra amici, tra gente che la pensa allo stesso modo. Nelle società agricole la consegna d'la ciao era sinonimo di maggiore età, di conquistata fiducia nei confronti del ragazzo diventato uomo. Dunque un rito carico di considerazione, fiducia e amicizia: ecco perché la Ca dj' Amis ha istituito la consegna di una sua ciao, che viene consegnata ogni anno a un amico o a un'amica che, attraverso una serie di prove che dimostrano l'attaccamento alla propria terra, abbia contribuito all'esaltazione del proprio mondo. Un universo fatto di amore per i colori, per uno scritto, per una poesia, per tante altre cose che sgorgano, come dice il poeta, dal profondo dell'animo. La Ciao non vuole essere né un premio né una sorta di medaglia al primo della classe. È piuttosto un riconoscimento nei confronti del lavoro di un amico, italiano e non, per la propria terra. Quasi una stretta di mano. Cesare Pavese, uomo di queste parti, diceva che un paese è sapere che qualcuno ti aspetta. Ebbene, la Ca dj'Amis è questo paese e la ciao ne rappresenta il benvenuto".

Nel corso degli anni sono stati molti i personaggi e le Istituzioni insigniti del riconoscimento. Ricordiamo tra i tanti: Piero Angela, Roberto Antonetto, Giovanni Arpino, Edoardo Ballone, Giorgio Barberi Squarotti, Anna Bartolini, Gianluigi Beccaria, Pier Luigi Berbotto, Alberto Bevilacqua, Mario Brusa, Ernesto Caballo, Alberto Capatti, Giorgio Calabrese, Luigi Carluccio, Augusto Cavallari-Murat, Don Luigi Ciotti, Giorgio Conte, Armando Cordero, Lella Costa, Ernesto Ferrero, Luigi Firpo, Bruno Gambarotta, Bruno Geraci, Giovanni Goria, Massimo Gramellini, Andreina Griseri, Pino Khail, Primo Levi, Gigi Marsico, Paolo Massobrio, Ottavio Missoni, Lorenzo Mondo, Massimo Montanari, Gianni Mura, Margherita Oggero, Nico Orengo, Giampaolo Ormezzano, Enrico Paulucci, Eso Peluzzi, Orlando Perera, Cesare Pillon, Jean Robert Pitte, Emilio Pozzi, Massimo Scaglione, Alberto Sinigaglia, Vince Tempera, Giovanni Tesio, Mario Zucca; Arcigola Slow Food, Centro Studi Piemontesi, Cesmeo, Edizioni L'Arciere, Famija Albeisa, Centro Pannunzio, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Fondazione De André. Personaggi istituzionali: Sandro Pertini, Aldo Viglione, Giacomo Oddero.

La Ciao d'la Ca 2013 sarà consegnata a Magda Antonioli, Giorgio Faletti e Licia Granello.

La cerimonia di premiazione ha luogo presso l’Associazione Culturale Ca dj’Amis in via Vittorio Emanuele, 8 a La Morra (Cn).